Milano: una città del nord Italia famosa in tutto il mondo.

Milano infatti è il centro italiano per eccellenza dell’alta moda ed è la città sempre in movimento che non dorme mai. Molte sono le attività ed i settori che hanno il proprio fulcro proprio in questa città lombarda e ora andremo a scoprire insieme tutto quello che di bello ha da offrire.

In questa magnifica città puoi trovare passato e presente che si incontrano e danno vita ad una moltitudine di contrasti che la rendono una città molto caratteristica nel suo genere.

Da una parte potrai trovare la sede della Borsa Italiana e le sedi delle maggiori case d’alta moda e dall’altra invece testimonianze d’arte di altissimo rilievo come ad esempio L’ultima cena di Leonardo Da Vinci.

Cominciamo il nostro viaggio virtuale in questo capoluogo che fa da padrone nel Nord Italia.

 

Cosa vedere a Milano: tutto quello che c’è da scoprire

Abbiamo già accennato prima di come Milano sia una città dai mille contrasti. Bisogna anche riconoscerle però un certo fascino dato dalla sua immensa storia, cultura ed arte.

Milano è definita come la capitale economica italiana ma l’economia non è l’unico suo aspetto importante.

Fare una passeggiata a Milano equivale al vedere da una parte vetrine di alta moda e macchine fuoriserie e dall’altra parte invece monumenti di alto spessore artistico e storico.

Allora tieniti pronto perché ora andremo ad illustrarti i principali luoghi d’interesse di Milano così che tu non corra il rischio di perdere qualcosa di interessante da scoprire tra le varie vie milanesi.

Duomo milano

Cosa vedere a Milano: Il Duomo

Non si può cominciare un elenco dei luoghi caratteristici di una città non partendo dal suo Duomo che è praticamente il suo cuore.

Il Duomo di Milano è di una bellezza mozzafiato. Con la sua facciata dallo stile gotico padroneggia nella vasta piazza mostrando fiera tutte la sua arte.

Il Duomo di Milano è una chiesa costruita nel 1386 per volere di Gian Galeazzo Visconti ed è stata dedicata a Santa Maria Nascente.

La facciata presenta l’alternanza di vetrate e decorazioni scolpite che lasciano senza fiato. Attenzione perché ad ammirarla potrai davvero perderti.

Anche il suo interno però non è da meno in cui vi è anche l’antica reliquia del Sacro Chiodo della Croce.

Visitare il Duomo significa vedere ben 3500 statue e devi tenere presente che ha delle dimensioni molto importanti: una lunghezza di 157 metri, una larghezza di 92 e presenta una guglia alta 108,50 metri in cui vi è la celebre statua della Madonnina alta ben 4 metri.

Insomma il Duomo è sicuramente una tappa da non saltare assolutamente.

Cosa vedere a Milano: il castello Sforzesco di Milano

Eccoci ora a scoprire un vero e proprio castello che ha alle spalle un pezzo di storia di grande rilievo.

Il castello Sforzesco è tra i più grandi d’Europa ed è una delle attrazioni più visitate dai turisti stranieri.

Alle spalle ha una lunga tradizione militare in quanto è stato sede di molte truppe militari passate. Un luogo per cui i milanesi provano una sorta di sentimenti contrastanti: da una parte ne sono molto affezionati ma dall’altra sentono tutto il peso delle guerre passate e di vari lutti avvenuti proprio in questo luogo.

Il castello Sforzesco però ai giorni d’oggi è una vera meraviglia da visitare grazie ai moltissimi musei al suo interno tra cui il Museo dell’arte antica, il Museo Egizio, la Pinacoteca, il Museo degli strumenti musicali.

Molte le opere d’arte al suo interno di grande rilievo, non solo a livello nazionale ma anche a livello internazionale.

Affreschi del grande Leonardo, la Pietà di Michelangelo, opere di Bramante e di Mantegna. E la lista potrebbe continuare ancora a lungo.

Un altro luogo d’interesse per cui vige il divieto di non visitarlo.

Pinacoteca Milano

Cosa vedere a Milano: la Pinacoteca

L’abbiamo proprio appena nominata parlando del castello Sforzesco. La Pinacoteca di Brera è una vasta collezione di opere d’arte tolte da chiese e da case aristocratiche quando Milano fu la capitale del regno d’Italia grazie a Napoleone.

Al suo interno vi sono alcune tra le più meravigliose opere d’arte e sono l’esempio perfetto per le varie lezioni d’apprendimento dell’Accademia di Belle Arti.

Solo per citarne alcune ti potremo dire che al suo interno potrai ammirare la Pala Brera di Piero della Francesca, la Cena in Emmaus di Caravaggio, lo Sposalizio della Vergine di Raffaelo ed infine anche l’opera di Mantegna, ovvero il Cristo morto.

Ma questa è solo una piccola parte di quello che potrai ammirare. L’arte più bella e caratteristica della cultura italiana e non solo.

Sia che tu sia un grande appassionato di arte o no abbiamo la certezza che una visita alla Pinacoteca di Brera ti potrà suscitare grandi emozioni.

Basilica di Sant Ambrogio

Cosa vedere a Milano: la Basilica di Sant’Ambrogio

Se dobbiamo parlare di Milano non possiamo dimenticarci di Sant’Ambrogio, il protettore della città, e quindi della sua basilica.

Ambrogio era un vescovo di Milano del IV sec d.C. e fu proprio sua l’idea di cominciare a costruire questa basilica. Proprio qui riposa il suo corpo.

L’ingresso della Basilica è composto da un atrio a quadriportico per poi arrivare alla facciata con la caratteristica forma a capanna. Ai lati vi sono poi due campanili, ognuno di essi ha la sua precisa destinazione. Infatti il campanile di destra è quello dei Monaci mentre quello di sinistra è quello dei Canonici.

Il suo interno è davvero magnifico. Diviso in tre navate presenta sculture e raffigurazioni. Tra tutti spicca di certo il baldacchino su cui poggia l’Altare d’Oro che rappresenta una delle opere artistiche più belle dell’oreficeria italiana.

Come già accennato prima al suo interno vi sono le spoglie di Sant’Ambrogio, ma in realtà non è il solo in quanto vi sono anche le spoglie di San Gervaso e San Protaso.

Una basilica davvero bella e soprattutto con un’importanza enorme per il popolo milanese.

 

Cosa vedere a Milano: la Chiesa di San Maurizio al Monastero Maggiore

Ecco un’altra chiesa ma questa volta con uno stile del tutto rinascimentale.

Il suo interno è davvero da lasciare senza fiato grazie alla presenza di una moltitudine di affreschi che rendono le pareti un’unica opera d’arte magnifica. D’altronde non è un caso se questa chiesa è stata definita la Cappella Sistina del Nord Italia.

Non potrai crederci ma al suo interno sono presenti praticamente per ben 4mila metri quadrati. Insomma come non restare incantati ad uno spettacolo del genere.

Ti starai chiedendo quali sono gli artisti che hanno contribuito a tanta bellezza? Ovviamente i più grandi Maestri della pittura del ‘500 tra cui il maestro di Caravaggio, ovvero Simone Peterzano, poi Antonio Campi, Boltraffio che dimostra tutta la maestria appresa da Leonardo e molti altri.

Questa chiesa ha anche un certo valore storico e soprattutto religioso in quanto era un vero e proprio luogo di culto annesso al Monastero Maggiore delle Benedettine. Un luogo quindi che merita di essere visto almeno una volta.

Galleria Vittorio Emanuele

Cosa vedere a Milano: la Galleria Vittorio Emanuele

Hai mai sentito dire l’espressione: il salotto di Milano? Beh ecco, la Galleria Vittorio Emanuele è proprio quel salotto di cui a volte si sente parlare.

E’ una sorta di congiunzione tra la Piazza del Duomo e la Piazza della Scala e già questo fa capire la sua importanza.

Il suo creatore fu Giuseppe Mengoni, che vinse il concorso internazionale per la progettazione architettonica di questo importante passaggio. Un concorso a cui parteciparono ben 176 tra gli architetti al mondo. Ecco che per Giuseppe Mengoni fu un vero onore essere scelto anche se purtroppo morì proprio durante un’ispezione del luogo.

La Galleria Vittorio Emanuele, o salotto di Milano, è un luogo in cui vi sono molti bar, negozi e luoghi d’incontro costituito il tutto da una galleria e da una sala centrale a forma di ottagono che fa da padrone.

Ultima cena Leonardo

Cos vedere a Milano: l’Ultima cena di Leonardo Da Vinci

Questa volta più che un vero e proprio luogo d’interesse abbiamo voluto metterti un’opera d’arte.

Un quadro che merita davvero di essere visto per la sua bellezza e per la sua importanza artistica. Un quadro che ci invidiano in tutto il mondo e di cui andiamo molto fieri. Stiamo parlando dell’Ultima cena dipinto dal grande Leonardo Da Vinci.

Si trova all’interno della chiesa Santa Maria delle Grazie e purtroppo presenta alcuni segni del tempo che lasciano una parte del quadro poco visibile. Ma d’altronde l’arte è anche questo, lasciare che il tempo faccia il suo corso e anzi è proprio questa veridicità del quadro che lo rende ancora più prezioso.

Bisogna anche dire però che numerosi restauri hanno restituito gran parte della sua bellezza voluta da Leonardo Da Vinci.

 

Cosa vedere a Milano: il Teatro alla Scala

Conosciuto in tutto il mondo per la sua importanza nel settore della musica lirica italiana e non solo.

Un teatro che ha visto esibirsi al suo interno i migliori artisti al mondo che hanno reso questo posto ancora più bello ed unico.

Il Teatro alla Scala è poi anche famoso per essere una scuola di altissimo livello a cui tutti gli aspiranti ballerini, attori e cantanti aspirano entrare.

E’ possibile visitarlo al suo interno anche grazie a visite guidate che hanno una durata di 45 minuti. Visite in cui è possibile assaporare tutto l’amore e la grazie dell’arte espressa con il proprio corpo e la propria voce.

Se visiti Milano non puoi non fare un salto anche in questo regno della musica e della danza.

 

Cosa vedere a Milano: i Navigli

I Navigli possono essere definiti come una vera e propria opera d’arte idraulica. Devi sapere che al suo progetto ha lavorato anche Leonardo Da Vinci insieme a Bertola Da Novate.

Un’opera calcolata e organizzata al minimo millimetro per collegare via acqua la città di Milano con il Nord Europa.

Il più conosciuto è sicuramente il Naviglio Grande. Molte sono infatti le foto dei vari turisti che passano per questo luogo.

Potremmo definire i Navigli come la parte con più anima e cuore di Milano in cu la frenesia ed il caos si placano per lasciare spazio all’anima, al pensiero ed al romanticismo.

Meritano davvero di essere visti assaporando così un altro aspetto di Milano del tutto diverso rispetto i precedenti elencati.

 

Cosa vedere a Milano: il Cimitero Monumentale

Ogni grande città ha sempre un suo luogo amato in cui riposano i personaggi più illustri che hanno contribuito in modo importante alla propria storia.

Anche Milano quindi ha il suo ed è proprio il Cimitero Monumentale.

Questo luogo è davvero importante per Milano ed ha anche una bellezza neoclassica unita ad un gusto gotico e romanico che creano davvero un’atmosfera unica.

Mausolei, monumenti, sculture e statue fanno da cornice ad un luogo in cui riposano nomi come Alessandro Manzoni, Giuseppe Meazza, Giorgio Gaber, Giuseppe Verdi e molti altri ancora.

Le varie sculture e statue poi servono a ricostruire la storia di Milano così che ogni persona che lo visita possa assaporare le radici e la cultura della città vivendo ogni momento importante della storia milanese.

 

Opinioni sulla città di Milano

Milano è davvero una città unica in cui se guardi a destra puoi vedere un monumento dalla grande valenza storica e poi se guardi a sinistra invece puoi scorgere gli edifici più moderni al mondo.

Passeggiare per Milano significa scoprire sempre qualcosa di nuovo.

Come non ammirare poi le vetrine del Quadrilatero della Moda creato da Via Monte Napoleone, Via Manzoni, Via della Spiga e Corso Venezia. Negozi dei migliori marchi più conosciuti al mondo. I prezzi non sono di certo economici ma ogni vetrina è ì’ un’espressione dell’arte dell’alta moda.

Poi a Milano non si può non assaggiare il classico risotto alla milanese o la cotoletta milanese di cui vanno molto fieri.

Milano è arte, cucina, moda, business, economia, storia e molto altro ancora.