Basilica minore da papa Benedetto XVI il 7 novembre del 2010, i lavori della Barcellona Sagrada Familia sono iniziati sotto il regno di Alfonso XII di Spagna nel lontano 1882.

Sagrada familia opera incompiuta

Il monumento inizialmente doveva essere realizzato in stile neogotico, ma dopo che come progettista venne incaricato Antoni Gaudí la costruzione fu completamente ridisegnata. I lavori per la Sagrada Família furono affidati nel 1883 ad Antoni Gaudí, quando aveva solo 31 anni, che si occupò della realizzazione del monumento fino alla sua morte ed in particolare negli ultimi 15 anni di vita senza però riuscire a completare i lavori. E così, al pari di monumenti come il Duomo di Milano e la Basilica di San Pietro, pure la Sacra Famiglia Barcellona è destinata ad essere un’opera per la cui realizzazione servirà più di un secolo. Sebbene non sia facile fare una stima, strettamente legata al flusso di donazioni per completarla, si prevede che la Sagrada Familia possa essere completata nell’anno 2026, ovverosia a distanza di ben 144 anni da quando avvenne per il monumento la posa della prima pietra.

Sagrada familia cenni storici

Nella zona Eixample, al tempo un’area di periferia, fu di Josep Maria Bocabella, un libraio, l’idea di andare a realizzare una chiesa di espiazione che fosse dedicata alla Sacra Famiglia. In particolare, Josep Maria Bocabella fu ispirato da Josep Manyanet i Vives che, canonizzato nel 2004, era un sacerdote nonché il fondatore delle congregazioni dei Figli e delle Missionarie Figlie della Sacra Famiglia. Nello specifico, i missionari avevano il compito promuovere, nei giovani e nei bambini, l’educazione cristiana ed anche il culto della sacra famiglia. Al fine di raccogliere fondi per realizzare l’opera, Josep Maria Bocabella fondò così l’Associazione spirituale dei devoti di San Giuseppe, ovverosia l’Asociación de Devotos de San Josep, ed in effetti i fondi raccolti furono sufficienti per comprare nel quartiere periferico di Eixample un intero isolato posando la prima pietra in data 19 marzo del 1882, nel giorno quindi di San Giuseppe.

Con il progetto affidato inizialmente all’architetto Francisco de Paula del Villar y Lozano, alla posa della prima pietra era presente pure il vescovo di Barcellona José María Urquinaona, così come era presente anche l’architetto Antoni Gaudí non sapendo che poi sarebbe diventato in realtà colui che avrebbe realizzato l’opera. Tutto accadde dopo che, in disaccordo con Joan Martorell, un architetto incaricato in qualità di consulente da Josep Maria Bocabella, Francisco de Paula del Villar y Lozano diede le dimissioni.

L’incarico venne così affidato a Joan Martorell che molto presto rifiutò andando ad indicare proprio Antoni Gaudí, giovane architetto trentunenne, che come sopra accennato andò a modificare completamente il progetto originario per la realizzazione della Sagrada familia. Antoni Gaudí fino alla sua morte, per ben 40 anni, seguì i lavori considerando l’opera come quella della sua vita e per questo considerava molto importante che fosse sempre presente in cantiere con il personale al fine di fornire ogni minimo dettaglio in tutte le fasi della realizzazione del monumento. A partire dal 1895, al fine di promuovre la costruzione del monumento attraverso le iniziative pubbliche e private, e con le donazioni, la responsabilità della gestione del progetto Sagrada Familia fu affidata alla fondazione ecclesiastica Consiglio per la costruzione del Tempio espiatorio della Sacra Famiglia, ovverosia alla Junta Constructora del Templo Expiatorio de la Sagrada Familia.

Sagrada Familia biglietti, orari e come arrivare

Per arrivare alla Sagrada Familia a Barcellona si può prendere la metropolitana ed in particolare la L2 della Linea Viola, oppure la L5 della Linea Blu. L’accesso del monumento ai turisti è possibile tutti i giorni dalle ore 9 pagando un biglietto di ingresso pari a 15 euro con possibilità di risparmiare 1 euro se si è in possesso della Barcelona Card. Gli orari di chiusura della Sagrada Familia, in base ai mesi ed ai giorni dell’anno, sono i seguenti: da novembre a febbraio chiusura alle ore 18, nel mese di marzo chiusura alle ore 19, da aprile a settembre chiusura alle ore 20, e ad ottobre di nuovo la chiusura alle ore 19. Inoltre, nei giorni 25 e 26 dicembre, e l’1 ed il 6 gennaio, l’orario di apertura della Sagrada Familia a Barcellona è ridotto dalle ore 9 alle ore 14.

CONDIVIDI