Barcelona,lasRamblas

La Rambla si trova in Spagna, a Barcellona, ed è un lungo viale che collega il porto antico con la Plaça de Catalunya. La rambla Barcellona è lunga un chilometro e quattrocento metri ed individua uno dei luoghi più emblematici della città iberica essendo frequentata tutto l’anno dai residenti e da tanti turisti. La rambla Barcelona, tra l’altro, in parecchi tratti assume pure dei nomi diversi, da Barcelona Las Ramblas in castigliano al plurale Les Rambles in catalano, ma in ogni caso la ramblas Barcelona prende il nome dal termine arabo raml che significa sabbia e che individua, come per tanti altri viali delle città spagnole, quella strada che è stata realizzata partendo da un corso d’acqua asciutto che poi è stato interrato oppure è stato coperto.

Las ramblas Barcelona di giorno e di notte

Come sopra accennato, las ramblas Barcellona collega il Port Vell, ovverosia il Porto Antico della città con la piazza più importante e più centrale della città, la Plaça de Catalunya che è molto grande con i suoi 50 mila metri quadrati circa di superficie. Plaça de Catalunya, oltre che un luogo di ritrovo al pari de la ramblas, è pure un’area dove si concentrano per la capitale catalana le principali attività che sono strettamente legate alla finanza, al commercio ed al settore del turismo. La rambla Barcellona, come sopra accennato, uno dei luoghi più emblematici della città iberica nel bene e nel male in quanto riassume quella che è da un lato l’originalità, e dall’altro la vivacità della capitale catalana visto che lungo il viale ci sono tanti caffè, tante bancarelle e tanti artisti di strada. Ma non mancano purtroppo anche tanti borseggiatori ragion per cui i residenti ed i turisti sul viale devono sempre fare molta attenzione, così come di notte la Barcellona ramblas si trasforma in un viale a luci rosse.

I cinque viali della Barcellona rambla

Il lungo viale de las ramblas è in realtà l’unione di cinque viali principali che lo compongono e che, da Nord a Sud, sono i seguenti: la Rambla de Canaletes, la Rambla dels Estudis, la Rambla de les Flors, la Rambla dels Caputxins e la Rambla de Santa Mònica. Nel dettaglio, la rambla a Barcellona parte dalla fontana di Canaletes con la Rambla de Canaletes per poi proseguire con la Rambla dels Estudis lungo la quale c’è la Església de la Mare de Déu de Betlem che è una chiesa in stile barocco che fu realizzata alla fine del XVII secolo.

Si prosegue poi con il terzo dei cinque viali che è rappresentato dalla Rambla de les Flors, detta anche Rambla de Sant Josep, che spicca per la presenza del Mercato de la Boqueria, il mercato più famoso di Spagna ed anche il più grande della Catalogna in virtù della presenza di oltre trecento bancarelle su una superficie che supera i 2.500 metri quadrati. Dopo la Rambla de les Flors c’è la Rambla dels Caputxins, detta anche Rambla del Centre dove c’è la famosa e splendida piazza quadrata Plaça Reial, ed il Gran Teatre del Liceu che è un teatro famoso a Barcellona che è stato realizzato nel XIX secolo. Il quinto ed ultimo viale della barcellona las ramblas è la Rambla de Santa Mònica dove si trova il convento di Santa Monica.

Mercato della Boqueria sulla rambla

Sulla Rambla, di fronte alla fermata Liceu della metropolitana, c’è come sopra accennato il Mercato della Boqueria che a Barcellona è il mercato alimentare al coperto più famoso, e che rappresenta un’attrazione turistica imperdibile visto che a regnare è un tripudio di profumi, di colori e di sapori a partire dalla presenza di tanti banchi con il pesce fresco, e passando per tutte le altre bancarelle che offrono ogni tipo di mercanzia e con i banchetti che sono curati dai venditori con un’attenzione così maniacale da rappresentare delle vere e proprie opere d’arte. Oltre alla freschezza del pesce, al Mercato della Boqueria sulla rambla a Barcellona è altrettanto fresca la frutta e la verdura in vendita in un mosaico di colori forti e sgargianti, ed in presenza di un vocio che è costante e chiassoso.

La rambla Barcelona, le stradine ed i musei

Per cogliere a pieno il fascino della rambla non basta visitare il lungo viale da cima a fondo, ma si consiglia ogni tanto di addentrarsi anche nelle stradine che sono presenti da ambo i lati al fine di scoprire tanti altri luoghi non tutti turistici. E spostandosi in Plaza dels Angels per gli amanti dell’arte c’è nel quartiere de El Raval il MACBA. Trattasi, nello specifico, del Museo D’Arte Contemporanea di Barcellona dove sono esposte molte delle più importanti opere realizzate durante la seconda metà del XX secolo. Sono presenti in particolare tante opere di arte visiva che spaziano dalle fotografie alle tele e passando per le composizioni e per i filmati.

CONDIVIDI