Il Duomo di Pisa si trova nell’omonima città della Regione Toscana, ed è una splendida cattedrale la cui costruzione venne iniziata nel 1063 da parte dall’architetto Buscheto. Il Duomo di Pisa si trova nell’omonima piazza, ovverosia a Piazza del Duomo che è detta anche Piazza dei Miracoli. Questo perché dalla piazza, che dal 1987 è annoverata tra i Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco, è possibile ammirare non solo il Duomo Pisa, ma anche il Campo Santo, il Battistero ed il Campanile. La Cattedrale di Pisa si trova infatti tra le mura storiche della città, in pieno centro, ed è in stile prevalentemente medievale sebbene siano presenti varie influenze a livello artistico, dallo stile bizantino a quello romanico e passando per lo stile islamico e quello lombardo-emiliano. Questo perché al tempo Pisa faceva parte di una delle famose Repubbliche marinare con il Duomo di Pisa che in un primo momento venne chiamato Chiesa di Santa Maria Maggiore, e fu dedicato a Santa Maria Assunta. In particolare, è proprio attraverso lo stile architettonico romanico che il Duomo di Pisa ci ha lasciato la testimonianza della Repubblica marinara che, nel momento del suo apogeo, raggiunse il massimo del prestigio e della ricchezza.

Cattedrale di Pisa, le decorazioni

Furono tanti gli artisti a decorare il Duomo in Piazza dei Miracoli Pisa, dallo stesso Buscheto, che si occupò del profilo architettonico a Cimabue, per quel che riguarda il mosaico sull’abside, e passando per Giovanni Pisano, Rainaldo, che si occupò della facciata, Tino da Camaino, Pietro Tacca. Ed ancora Giambologna e Bonanno Pisano per le porte in bronzo, Giovanni Antonio Bazzi detto il Sodoma, Giovanni Battista Tempesti ed Andrea del Sarto per vari dipinti, Giuliano Vangi per il pulpito e per l’altare maggiore, Biduino per le decorazioni marmoree, Vincenzo Possenti per il lampadario ed Orazio e Girolamo Riminaldi per l’affresco della cupola. All’interno del Duomo sono presenti due organi, quello della ditta Mascioni di Cuvio, che fu realizzato nel 1977, e l’organo Serassi che fu costruito nel periodo tra il 1831 ed il 1835.

Duomo di Santa Maria Assunta importante anche dal punto di vista astronomico 

Fu papa Gelasio II, nel 1118, a consacrare la cattedrale che riveste una rilevante importanza anche dal punto di vista astronomico visto che, in concomitanza due ben precisi periodi dell’anno, un raggio di sole penetra segnalando e scandendo il mezzogiorno solare pisano nel giorno dell’equinozio, ed il mezzogiorno solare pisano del 25 marzo. Nel dettaglio, in concomitanza con il mezzogiorno solare il raggio di sole penetra dalla vetrata che si apre al di sopra dell’altare che è dedicato a San Ranieri, mentre per il giorno dell’equinozio la luce penetra andando ad illuminare i riquadri marmorei del pavimento che si trova in prossimità dell’altare.

Come arrivare al Campo dei Miracoli Pisa

Per arrivare in Piazza Duomo, scesi in treno nella stazione ferroviaria di Pisa Centrale, è possibile prendere il bus urbano oppure un taxi. Ma con le belle giornate dalla stazione a Piazza dei Miracoli Pisa è possibile arrivare pure a piedi attraversando la città ed in particolare attraversando il fiume Arno lungo Corso Italia.

Pisa, Piazza dei Miracoli: orari di apertura della Cattedrale 

Il Duomo di Pisa nei mesi di gennaio, febbraio, novembre e dicembre osserva i seguenti orari di apertura: la mattina dalle ore 10 alle ore 12,45, e poi nel pomeriggio dalle ore 15 alle ore 16,30. Nei mesi di marzo ed ottobre orario continuato dalle ore 10 alle ore 17,30 nei feriali, e dalle 13 alle ore 17,30 nei giorni festivi. Gli orari di apertura nei mesi di aprile, maggio, giugno, luglio, agosto e settembre sono invece i seguenti: nei feriali dalle 10 alle 19,30, e nei giorni festivi dalle ore 13 alle ore 19,30.

Biglietti d’ingresso al Duomo di Pisa

Nei giorni festivi, ed in concomitanza con la celebrazione di funzioni religiose, l’accesso alla cattedrale, dalla porta destra della facciata, è gratuito fino alle ore 12,45. Ingresso gratuito pure nei mesi di febbraio, novembre e dicembre, mentre in tutti gli altri giorni dell’anno il costo del biglietto di ingresso è pari a 2 euro a persona, mentre è di 1 euro a persona il costo del biglietto per le scolaresche con accompagnatore.

Ingresso ai monumenti in Piazza dei Miracoli

Si pagano 6 euro a persona, che scendono a 3 euro unitari per scolaresche con accompagnatore, per la visita di due monumenti o musei a scelta tra il Duomo, il Camposanto Monumentale, il Battistero, il Museo dell’Opera del Duomo ed il Museo delle Sinopie. Il biglietto per la visita di quattro monumenti o musei a scelta costa 8,50 euro a persona, o 4 euro a persona per le scolaresche con accompagnatore. Per la visita completa ai cinque musei o monumenti, invece, il costo del biglietto è di 10,50 euro a persona, o 5 euro a persona per le scolaresche con accompagnatore.