Piazza Bra è la piazza più grande ed importante di tutta Verona. D’altronde è la piazza al cui centro si trova la famosissima Arena.

Ma siamo sicuri che l’Arena sia il solo monumento che merita di essere ricordato? Sicuramente no.

Ecco quindi che ora andremo alla scoperta di questa magnifica piazza così che tu possa capirne la sua essenza e storia.

Piazza Bra: un po’ di storia

La Piazza Bra ha alle spalle una storia che parte nel lontano medioevo, ovvero nel corso del secolo 1100 d.C.

A dire il vero però, nel corso di quei secoli, ci furono vari avvenimenti che cominciarono a delineare il confine di quella che sarebbe poi diventata la piazza più famosa di Verona, ma non la vera e propria costruzione della piazza.

Infatti dal 1000 al 1600 circa ci fu ad esempio l’allargamento delle cinta murarie della città e la costruzione dell’Arena.

Nel corso del 1600 invece comincia la vera definizione della Piazza Bra che tutt’oggi possiamo ammirare.

Come prime cose furono costruite la Gran Guardia e l’Accademia Filarmonica di Verona. Poi nel corso degli anni successivi vi furono altri lavori di costruzione e di perfezionamento della piazza.

Nel 1782 poi finalmente vi fu la proposta di lastricare il terreno della piazza. L’idea fu ben accetta, ed una volta terminati i lavori, la piazza aveva tutto un altro aspetto. Da quel momento la Piazza Bra fu classificata come la piazza più importante e tutti i cittadini amavano passare il loro tempo proprio passeggiando sul nuovo lastricato.

Poi agli inizi dell’800 si cominciò ad avere anche l’illuminazione notturna: prima con fanali ad olio e successivamente con illuminazione a gas.

Insomma la Piazza Bra ha delineato il suo magnifico aspetto in un lasso di tempo davvero lunghissimo ma bisogna dire che il risultato finale è davvero magnifico.

Piazza sempre ricca di vita con il mercato antico dei secoli scorsi, manifestazioni cittadine importanti e ora zona di alto turismo grazie alla presenza di monumenti unici, l’Arena prima tra tutti.

Tutt’oggi è una piazza al centro della vita di Verona, in special modo nel periodo natalizio in cui potrai trovare la Rassegna Internazionale dei Presepi e la Fiera Antica di Santa Lucia.

 

Piazza Bra: i suoi monumenti

Quando si parla di una piazza non è facile parlare di struttura. Infatti una piazza è formata dai vari monumenti che vi sono sopra il suo suolo.

Ti possiamo però dire che la Piazza Bra è composta da:

  • parte centrale
  • lati ricchi di monumenti
  • liston: un lungo marciapiede in pietra rosa adibito proprio alle passeggiate

Come vedi la Piazza Bra come forma e struttura non si differenzia molto dalle tante altre piazze italiane, tuttavia ha una rilevanza storica e culturale di grande rilievo.

Quello che fa di Piazza Bra la piazza più importante della città di Verona sono sicuramenti i monumenti che vi sono al suo interno.

Scopriamoli insieme.

 

Piazza Bra: il lato settentrionale

Il lato settentrionale è quello che potremo definire il lato più importante e caratteristico. Infatti è il lato in cui si trova l’importantissimo anfiteatro romano italiano: l’Arena.

Sede di importantissimi manifestazioni musicali è tutt’oggi uno dei luoghi d’interesse più visitato dagli italiani ed anche dagli stranieri.

Un luogo in cui arte e cultura trovano proprio il loro cuore e la loro anima.

 

Piazza Bra: il lato occidentale

Il lato occidentale è definito anche con il termine Liston, che come abbiamo detto prima è un lungo marciapiede dal colore caratteristico rosato, dato dalla pietra con cui è stato costruito.

Il Liston presenta numerosi monumenti:

  • Palazzo Ottolini
  • Palazzo Guglienzi-Brognoligo. Sede letteraria dei secoli scorsi. Dal gusto rinascimentale era uno dei gabinetti italiani più importanti dell’epoca
  • Palazzo Fracasso-Giafilippi
  • Accademia Filarmonica
  • Palazzo degli Honorij ed altre case nobili

 

Palazzo Bra: il lato meridionale

Qui invece regna la Gran Guardia.

Quest’ultima è un importante monumento inizialmente costruita dai Veneziani ma terminata invece dal popolo austriaco.

Ha sempre avuto un ruolo importante per quanto riguarda le varie battaglie militari. Era infatti il luogo di raccolta di tutte le munizioni e fu costruito ad inizio del 1500, anche se la sua costruzione è terminata solo alla fine del 1800.

 

Palazzo Bra: il lato orientale

Il lato orientale ha in special modo la presenza del Palazzo Barbieri.

Il Palazzo Barbieri è un edificio dal grande valore per la città in quanto è la sede ufficiale del comune.

Potrai notare fin da subito il suo gusto neoclassico che si inspira agli edifici degli antichi romani.

Costruito tra il 1836 ed il 1848 è sempre stato al centro della vita politica di Verona.

 

Piazza Bra: i suoi accessi

Non abbiamo ancora finito perché prima di lasciarti ti dobbiamo dire come puoi entrare in Piazza Bra.

La piazza presenta alcuni accessi, uno per ogni lato. Vediamo l’accesso per ogni punto cardinale:

  • sud: da Corso Porta Nuova
  • nord: da Corso Via Mazzini 
  • est: da Via Pallone
  • ovest: da Via Roma

Impossibile, per tutto quando detto sopra, dunque, non visitare Piazza Bra che sicuramente ti stupirà come le altre cose da vedere a Verona.