L’Arco di Costantino è il meglio conservato dei tre archi trionfali di Roma. Fu costruito nel 315 dC per celebrare la vittoria di Costantino su Maxentius alla Battaglia di Milvian Bridge nel 312.

L’arco di Costantino nel dettaglio

È una struttura di 26 metri di larghezza e 21 metri di altezza situata tra il Colosseo e il Palatino . Nella sua costruzione sono stati utilizzati blocchi di marmo estratti da altri monumenti appartenenti ai tempi di Traiano, Adriano e Marco Aurelio.

L’arco è composto da un alto arco centrale e da due archi più piccoli ai lati, uniti da un’attico. L’arco centrale è decorato con bassorilievi da tutti i lati.

Negli archi più piccoli ci sono medaglioni e, su questi, bassorilievi che rappresentano Constantino che combatte contro Maxentius.

Sopra le colonne corinzie, ci sono otto statue , le quattro davanti raffiguranti la vittoria di Traiano su Dacia e sono state prese dal Foro di Traiano. Alla base delle colonne ci sono figure pagane allegoriche.

L’iscrizione sulla sommità dice: “All’imperatore Cesare Flavio Costantino Massimo, Pio, Felice Augusto, il Senato e il popolo romano, poiché per ispirazione divina e per la grandezza del suo spirito, con il suo esercito rivendicò per mezzo di giusta guerra lo Stato tanto dal tiranno e, ad un tempo, da ogni fazione, dedicarono questo arco insigne per trionfi.”

SHARE