L’area sacra di largo argentina è una zona archeologica di Roma dove si trovano i quattro templi più antichi della città, costruiti nel II secolo aC, nell’epoca repubblicana . Se volete vedere le rovine più affascinanti della città, non perdetevi questo posto .

Scoperta dell’area sacra

Tra il 1926 e il 1928, svolgendo attività di demolizione in uno dei quartieri più antichi di Roma, i lavoratori hanno scoperto rovine. Dal 1930 furono fatti alcuni scavi e ciò che venne alla luce risultarono essere i resti dei quattro più antichi templi che si conoscano.

I templi

All’inizio è stato impossibile determinare a quale divinità erano stati dedicati i templi, e quindi sono stati identificati con le lettere A, B, C e D. Questi fanno parte di un complesso situato nel Campo di Marte dove innalza anche il teatro di Pompeo , l’Hecatostylum (portico di 100 colonne di granito) e le Terme di Agrippa.

Studi successivi hanno determinato che il tempio C è il più antico. Fu costruito alla fine del IV secolo aC o all’inizio del III secolo aC e fu probabilmente dedicato alla dea Feronia.

Il tempio sarebbe stato costruito nella metà del III secolo aC da Gaius Catullus Luctacio in onore di Giuturna. Era un tempio esagonale circondato da una fila di colonne corinzie, molte delle quali conservate.

All’inizio del II secolo aC fu costruito il tempio D , forse dedicato agli dei Lares Permarini, ai protettori dei navigatori o ai Ninfei. È stato ricostruito verso la fine della Repubblica. Gran parte di questo tempio rimane ancora inesplorato.

Il tempio B fu costruito nel 101 aC da Quinto Lutazio Catulo dopo la vittoria sui Cimbri e dedicato probabilmente la dea della Fortuna (Fortuna Huiusce Dei). Era un tempio circolare con un altare centrale che era accessibile da una scala. Sei delle colonne corinzie sono ancora conservate.

Altre rovine dell’area sacra

Sotto i templi trovati ci sono le rovine di una parte del muro della Curia che apparteneva al complesso del portico di Pompeyo, un edificio vicino al Teatro de Pompeyo.

Curiosità

  • ricercatori spagnoli del CSIC (Consiglio Superiore per la Ricerca Scientifica) dicono di aver scoperto la posizione esatta del Area Sacra, dove Giulio Cesare fu assassinato nella Curia di Pompeo nel 44 aC. e che dentro i resti hanno trovato una struttura di 3 metri di larghezza e 2 metri di altezza che, presumibilmente, è stata costruita da Augusto per indicare il luogo dove fu assassinato il padre, il luogo era chiuso, in base al loro ordine, dopo l’assassinio.
  • Attualmente l’area sacra è anche un santuario per i gatti protetti dalla Società per la protezione degli animali.
  • Vale la pena visitare la notte nell’area sacra, per l’atmosfera magica che è stata data al luogo.
area sacra largo argentina
area sacra largo argentina
SHARE