Castel Sant’Angelo sorge sulle sponde del Tevere, da Lungotevere, questo magnifico castello è stato costruito intorno sorge 123 dC come un mausoleo dell’imperatore Adriano e della sua famiglia. Si tratta di uno dei pochi edifici della Roma imperiale , che non è stato distrutto, anche se è cambiato il ruolo e l’uso che ne è stato fatto nel corso del tempo: è stato utilizzato come un forte, come rifugio papale in tempi di crisi, come nel  periodo dell’Inquisizione per i prigionieri politici e museo.

Breve storia del Castello

Tra il tempo della sua costruzione e l’anno 403 dC, è stato effettivamente utilizzato come un mausoleo . A quel tempo il castello era fuori dalle mura di Roma.

Con l’imperatore Onorio il castello fu inserito all’interno delle mura e cominciò ad essere usato come “castellum” per difendere la città.

Più tardi è stato utilizzato da diverse famiglie italiane come propria fortezza : i Teofilatto, i Crescenzi, i Pierleoni e gli Orsini. Fu Papa Nicola III Orsini che costruì il Passetto di Borgo , un passaggio sotterraneo che collega il castello con il Vaticano .

Nel 1367 è stato ceduto in prestito al Papa Urbano V e il suo destino è stato legato a diversi papi, che lo usavano come riparo , anche ospitare gli Archivi e il Tesoro del Vaticano , adempiendo funzioni giudiziali e di prigione.

Nell’ultima parte del XIX secolo è stato utilizzato come magazzino, carcere militare e caserma.

Castello di Sant’Angelo oggi

I cambiamenti di funzione hanno imposto un rimodellamento quasi continuo per secoli. Ma tra il 1901 e il 1906 sono stati fatti lavori di restauro per trasformarlo nella sede del Museo di Ingegneria Militare.

Nel 1906 è stato anche creato il Museo Nazionale dell’arte medievale e rinascimentale, oggi una delle attrazioni turistiche di Roma.

Cosa vedere a Castel Sant’Angelo?

  • Il percorso inizia dal primo livello e con ingresso da una rampa elicoidale. Lì si vedrà l’atrio romano, quello che resta dell’originale mausoleo di Adriano; un corridoio, cappelle e due cortili.
  • Al secondo livello si trova la Sala delle Urne , luogo in cui furono deposti i resti dell’imperatore. Ci sono anche depositi e carceri.
  • Al terzo livello, uno dei più interessanti per il visitatore, ci sono diverse sale e cortili. In una di esse c’è la statua dell’Arcangelo Michele in cui onore il castello è stato battezzato.
  • Al quarto livello ci sono soggiorni papali , diverse stanze e l’ armeria storica .
  • Al quinto livello si trovano la Biblioteca , la Sala del Tesoro e il Corridoio Pompeiano .
  • Nel sesto livello ci sono la Sala Rotonda , la Sala delle Colonne e la Terrazza dell’Angelo, dominata da una enorme statua in bronzo del 1752. Alla destra dell’angelo c’è “la campana dei dannati” che annunciava le esecuzioni. Da questa terrazza avrete una delle migliori viste della città di Roma .

castelsantangelo

Orario di visita:

Martedì a Domenica dalle 9:00 alle 19:30 .

Lunedì chiuso ei giorni: 1 gennaio, 1 maggio e 25 dicembre.

Prezzo:

Ammissione generale: € 10,00 
ridotto da 18 a 25 anni (solo cittadini UE):  € 5,00 –

Ammissione sotto i 18 anni (solo cittadini UE) : gratuito

indirizzo:

Lungotevere Castello, 50, 00186 – Roma.

Come arrivare:

Le linee di autobus 62, 23, 271, 280 e 982 fermano Piazza Pia. Linea 40. Linea 34 fermata Via di Porta Castello. Linee 49, 87, 926 e 990 fermano Via Creszencio. Linee 46 e 64, fermate Santo Spirito.
La metropolitana A, la stazione di Ottaviano-San Pietro o la stazione di Lepanto.

SHARE